Il tuo Startup pitch è vincente?

Il tuo Startup pitch è vincente? Per convincere i tuoi investitori devi imparare a fare un pitch perfetto, che non dia loro scampo.

Il tuo pitch deck, se non è impeccabile potrebbe uccidere le tue possibilità di successo nella tua attività o all’avvio di una nuova.

Nei miei blog abbiamo parlato di:

  • come avviare un’attività sostenibile, argomenti che tratto all’interno del mio libro “Metodo Graniglia”.
  • I segreti di un sistema che ti aiuti a valorizzare te stesso, vendere i tuoi prodotti e farti acquisire maggiore autorevolezza.

In questo articolo andremo ad analizzare i 3 principali motivi per cui i pitch deck fanno fallire anche le migliori idee di business.

Startup Pitch Deck Memorabili

Innanzitutto, il pitch deck è un documento redatto sotto forma di slides: Si tratta di un vero e proprio biglietto da visita da cui dipende il futuro di un Business.

Un pitch chiaro e ben strutturato attira l’attenzione e si fa ricordare, garantendo una marcia in più rispetto ad aziende geniali esposte in maniera noiosa e confusionaria. Ecco perché è importante dedicare tempo per la sua realizzazione ed adattarlo alla propria esigenza aziendale.

Come imprenditori – e sognatori – abbiamo avuto tutti quell’idea geniale da un milione di dollari. Ma queste idee spesso richiedono ingenti somme di denaro per decollare, portandoti a presumere che per realizzarle devi obbligatoriamente ricorrere all’aiuto di investitori.

Al contrario, inseguire denaro non è sempre la strategia migliore nei primi giorni di creazione di una startup. A meno che tu non abbia già avviato startup di successo, cercare il capitale troppo presto è un modo infallibile per bruciare la tua attività prima ancora di costruirla.

Statisticamente, solo l’1% circa dei pitch deck attrae investitori e denaro per investimenti economici. Naturalmente, condizione imprescindibile è trovare gli investitori giusti, grazieai quali la tua idea avrà il successo sperato, ma anche quando li avrai trovati, aspettati che il tuo pitch deck occupi meno di tre minuti del loro tempo.

Ne contempo, ci sono tre cose che faranno finire il tuo progetto nella spazzatura con il 99 percento dei piani di lancio che non riescono ad ottenere finanziamenti.

Ecco tre motivi comuni per cui i documenti sintetici della startup fanno fallire anche le idee migliori.

Il tuo Startup pitch è vincente?

La raccolta di fondi è la seconda cosa più difficile nell’avviare di una startup pitch. La cosa più difficile è creare qualcosa che la gente vuole.

Come capire se Il tuo Startup pitch è vincente? Ci sono regole d’oro da tenere in mente per una presentazione memorabile.

1. Hai un’idea, non un’impresa.

Ipoteticamente, qualsiasi cosa potrebbe fare soldi. In fin dei conti persino qualcosa di semplice come un braccialetto di silicone ha reso Silly Bandz un’azienda da 15 milioni di dollari.

Ma finché non dimostrerai che tu e il tuo team avete le carte in regola per realizzare profitti da una determinata idea, non avete un’impresa: Avete giusto un’idea. E la realtà è che gli investitori non investono semplicemente in idee; investono nelle persone dietro le idee.

È per questo che gli investitori spesso pongono la domanda: “Perché dovresti essere tu a fare questo?” Naturalmente, il fatto che tu l’abbia inventato non è la risposta. O perlomeno non ti aiuterà a ottenere investitori.

Per rispondere correttamente a questa domanda e per aiutare ad attirare con successo gli investitori, la risposta dovrebbe illustrare perché tu e il tuo team siete in grado di trasformare questa idea in un business.

Non si tratta delle tue passioni o dei tuoi sogni, né di prodotti di prima necessità, qualcosa su cui gli imprenditori hanno la tendenza a rimanere attaccati. Ma proprio queste cose potrebbero essere il motivo per cui sei tu ad avviare l’attività, in quanto possono portare ad avere le competenze, i contatti del settore ed una solida rete.

2. I tuoi dati finanziari sono a metà.

Non è raro che le startup in fase iniziale evitino di includere proiezioni finanziarie dettagliate. O, peggio ancora, sopravvalutare le loro proiezioni finanziarie.

Non utilizzare il gettone “Se otteniamo solo una quota di mercato del 10%, genereremo €€€ di entrate”. È elementare e, per quanto attraente da imprenditore, non è realistico per un investitore.

Anche se la tua startup sta generando entrate, devi ancora affrontare la domanda sul come potresti scalare rapidamente. Dopotutto, non cercheresti di reperire il ​​capitale se fosse già al suo apice.

I fondatori incontrano difficoltà nel valutare la loro startup e quale sia il punto debole in termini di previsioni finanziarie. In eccesso, sembri irrealistico e fuori dal mondo, eppure se sottovaluti il ​​tuo potenziale, la tua startup potrebbe non sembrare allettante per gli investitori.

Comunemente, gli investitori cercano generalmente di ottenere un rendimento annuo di circa il 30-40 percento per le startup in fase iniziale. Tienilo a mente quando bilanci il capitale che stai cercando con i potenziali guadagni della tua azienda.

Chiedere troppo e cedere troppo poco è semplicemente un cattivo investimento per un investitore e fornire aspettative non realistiche danneggia le tue possibilità di ottenere capitale.

3. Il tuo team non è completamente investito.

Un indicatore importante, statisticamente, della probabilità di successo di una startup è se il suo team ha raggiunto il punto di non ritorno.

In altre parole, puoi facilmente valutare quanto sia coinvolta una squadra dal fatto che abbia o meno investito nell’idea fino ad arrivare al punto di non ritorno.

Se i fondatori non possono investire completamente, perché una persona di terze parti dovrebbe voler investire denaro?

Come fondatori, non possiamo continuare a limitarci ai bei discorsi; dobbiamo far seguire alle parole i fatti.

Questo serve anche a dimostrare che tu e i tuoi co-fondatori avete investito i vostri stessi soldi nel progetto. Un fondatore che dice di aver bisogno di capitale, ma che non ne utilizzerà nessuno, è una bandiera rossa.

In genere, gli investimenti iniziali proverranno dai fondatori. Ad esempio, prima che Google perseguisse gli investitori, i suoi primi round di finanziamento erano supportati dai contributi del fondatore.

Preparazione del campo

Un ultimo consiglio per uno Startup pitch vincente: L’arte dell’intonazione perfetta, come molte cose nella vita, dipende dal tempismo.

Presentare lapropria idea agli investitori può richiedere molto tempo e concentrarsi sull’acquisizione di denaro significa dedicare meno tempo alla creazione della propria attività.

I fondatori che cercano investimenti troppo presto hanno molte più probabilità di non riuscire ad acquisire denaro e ad avviare la loro startup.

Rimani concentrato sulla costruzione della tua attività e metti l’idea degli investimenti nel dimenticatoio. In tal modo, avrai il tempo e la concentrazione per trasformare la tua idea in un’impresa e, in cambio, imposterai la tua startup in modo che sia molto più attraente per i potenziali investitori.

RENDI IL TUO BUSINESS, UN BUSINESS CHE FUNZIONA

Il tuo Startup pitch è vincente?

Business Semplice © è un sistema di Rifocalizzazione Aziendale dedicato agli Imprenditori che vogliono partire o ripartire con un “Nuovo Inizio” e stravolgere il destino del loro Business.

Sono un Consulente Organizzativo, il mio lavoro consiste nell’aiutarti ad evidenziare quegli aspetti inerenti al tuo Business sui quali migliorare.

L’obiettivo di Business Semplice © è di fornirti le nozioni fondamentali per strutturare il tuo Modello di Business e di prepararti al meglio alla gestione e controllo del tuo progetto Imprenditoriale.

Schedula ORA la tua Business Call Strategica, potrai approfittare della straordinaria possibilità di apprendere concetti importantissimi sul Business e sul Marketing Strategico che ti permetteranno di fare ordine nel caos in cui ti trovi in questo momento.

  • Soprattutto se non sai dove indirizzare i tuoi sforzi per migliorare o far ripartire il tuo Business,
  • In particolar modo se non sei ancora riuscito a raggiungere i tuoi obiettivi piu importanti.

Insieme andremo ad analizzare la tua situazione di partenza e potremo capire come possiamo aiutarti in modo concreto e tangibile.

SCOPRI DI PIU

Emanuele Graniglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *