Onboarding Aziendale efficace

Come effettuare un’Onboarding Aziendale efficace?

Nel precedente articolo abbiamo parlato di come gestire i propri dipendenti, in questo articolo scopriremo come puoi assicurarti, in meno di 5 minuti, che il tuo nuovo dipendente parta col piede giusto all’interno della tua attività.

Contrariamente a quanto si crede comunemente, la differenza in termini di performance risiede nelle azioni che compiono il datore di lavoro o il responsabile, non nel dipendente in sé.

Grandi aziende sono costituite da grandi persone, ecco perché la capacità di identificare ed attrarre talenti è importante quasi quanto la capacità di produrne altrettanti.

Perché tra i nuovi dipendenti alcuni si aggiornano più velocemente di altri?

Questa è un’ottima domanda, ho dedicato molto tempo e sforzi nel cercare di rispondervi.

Dopo aver condotto una serie di sondaggi ed esperimenti, alla fine sono riuscito a sviluppare un elenco di cinque semplici suggerimenti per titolari e responsabili, utili nella fase di onboarding (processo successivo all’assunzione che comporta l’inserimento di un nuovo dipendente all’interno dell’azienda).

Come effettuare un’Onboarding Aziendale efficace?

Per semplificarti le cose ecco un promemoria, le azioni seguenti ti torneranno utilli a patto di eseguirle prima dell’inserimento di un nuovo dipendente.

  1. Abbina il nuovo assunto ad un compagno con pari mansioni;
  2. Aiuta il neoassunto a costruire un social network;
  3. Predisponi il check dell’onboarding dei nuovi dipendenti una volta al mese, per i primi sei mesi;
  4. Incoraggia il dialogo aperto;
  5. Incontra i tuoi nuovi assunti il ​​primo giorno.

Come dico sempre, i risultati non devono necessariamente essere sconvolgenti per essere utili.

In molti luoghi di lavoro quelle intuizioni che appaiono come ovvie sono in realtà le forze più potenti verso il cambiamento:
L’incontro con i nuovi dipendenti il ​​primo giorno per parlare dell’azienda dei ruoli e responsabilità. La programmazione di verifiche regolari. Aiutare le persona a sentirsi accolte ed apprezzate…

Ti garantisco che quei datori di lavoro e responsabili che hanno seguito pedissequamente questi consigli, hanno portato i loro nuovi collaboratori ad accelerare e produrre risultati concreti e tangibili più velocemente in un mese.

In pratica le loro aziende sono più veloci di circa il 25% rispetto a quelle di coloro che non fanno nulla per migliorare.

Cosa dire il primo giorno di un dipendente?

Onboarding Aziendale efficace

Saper fare bene il proprio lavoro è sicuramente importante, ma affrontare un lavoro con la giusta prospettiva e la giusta mentalità – in breve, capire il perché – significa tutto.

I quattro pilastri di un Onboarding Aziendale efficace.

Descrivi in che modo il lavoro del dipendente crea valore.

Non importa quale sia la tua attività, una o due cose portano davvero ai risultati. Forse la qualità. Oppure il servizio. Magari la connessione personale che crei con ogni singolo cliente o il genuino senso di comunità.

Altri aspetti sono importanti, ma per ogni azienda, uno o due sono assolutamente decisivi.

Vai oltre. Spiega come il lavoro del dipendente crei direttamente valore. In che modo il lavoro del dipendente aiuti direttamente l’azienda a creare e sostenere un vantaggio competitivo.
Disegna una connessione chiara e diretta tra gli sforzi del dipendente e lo scopo principale dell’azienda.

Pensala in questo modo: Tutti dicono ai nuovi dipendenti cosa fare. Ma relativamente pochi si prendono il tempo per spiegare perché. Anche se il motivo pone le basi per tutto il resto.

Rappresenta in un diagramma i compiti interni ed esterni del dipendente.

Nessun lavoro esiste nel vuoto. Comprendere le esigenze di ogni componente aiuta a definire non solo il lavoro, ma anche il modo in cui dovrebbe essere svolto. E, ancora, perché è importante.

Dedica del tempo a spiegare come il dipendente creerà valore per l’azienda mentre svolge tutti i suoi compiti interni ed esterni.

Raggiungere questo equilibrio è spesso difficile, quindi non dare per scontato che i nuovi dipendenti alla fine lo capiranno da soli. Eppure, non dovrebbero neanche farlo.

Nel processo, aiuterai il dipendente a iniziare a costruire un social network.

Stabilisci obiettivi a breve termine e prepara il terreno per un ciclo di feedback.

All’inizio, a breve termine. In questo modo il dipendente può iniziare a creare un senso di buona organizzazione. Avrà la sensazione di aver a che fare con una grande azienda (anche se siete solo in due). In questo modo tutti possono vedere concretamente come il loro lavoro crei valore e come il loro lavoro influisca sui clienti.

Così facendo puoi iniziare a dare subito un feedback costruttivo.

l che dà ai check periodici uno scopo migliore rispetto al “Allora, come stanno andando le cose finora?”

Ricapitola il motivo per cui la persona è stata assunta.

Ora, per il grande traguardo. Ogni dipendente viene assunto per uno o due motivi specifici, ma spesso questi motivi si perdono nella confusione del processo di dialogo del primo giorno: “Stiamo cercando una persona incredibilmente completa”…

Prendetevi il tempo per dire ai nuovi dipendenti perché sono stati assunti. Non solo per ricoprire un ruolo. Né per soddisfare un bisogno. Ma per le loro competenze specifiche, l’esperienza, l’atteggiamento e l’etica che quella persona apporta attraveattraverso il suo lavoro alla tua squadra.

Scommetto che non vedi l’ora di appurare la differenza che queste abilità e attributi apporteranno.

  • Se lo fai, colleghi implicitamente i punti tra l’individuo, il suo lavoro e il modo in cui quel lavoro crea valore.
  • Implicitamente collegherai anche i punti tra i clienti.
  • Riconoscerai e loderai esplicitamente un nuovo dipendente, nel suo primo giorno di lavoro.

Mi piacerebbe sapere se attui già un sistema che ti consenta di condividere con i tuoi dipendenti “Il perchè”.

RENDI IL TUO BUSINESS, UN BUSINESS CHE FUNZIONA

Come effettuare un Onboarding Aziendale efficace?

Business Semplice © è un sistema di Rifocalizzazione Aziendale dedicato agli Imprenditori che vogliono partire o ripartire con un “Nuovo Inizio” e stravolgere il destino del loro Business.

Sono un Consulente Organizzativo, il mio lavoro consite nell’aiutarti ad evidenziare quegli aspetti inerenti al tuo Business sui quali migliorare.

L’obiettivo di Business Semplice © è di fornirti le nozioni fondamentali per strutturare il tuo Modello di Business e di prepararti al meglio alla gestione e controllo del tuo progetto Imprenditoriale.

Schedula ORA la tua Business Call Strategica, potrai approfittare della straordinaria possibilità di apprendere concetti importantissimi sul Business e sul Marketing Strategico che ti permetteranno di fare ordine nel caos in cui ti trovi in questo momento.

  • Soprattutto se non sai dove indirizzare i tuoi sforzi per migliorare o far ripartire il tuo Business,
  • In particolar modo se non sei ancora riuscito a raggiungere i tuoi obiettivi piu importanti.

Insieme andremo ad analizzare la tua situazione di partenza e potremo capire come possiamo aiutarti in modo concreto e tangibile.

SCOPRI DI PIU

Un pensiero su “Onboarding Aziendale efficace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *