Svelato Il Segreto dell’Autorevolezza.

Svelato il Segreto dell'Autorevolezza

Svelato Il Segreto dell’Autorevolezza.

È LA PERSEVERANZA, NON IL TALENTO, A FARE DI NOI PERSONE “AUTOREVOLI”

  • “Lui sì che era una persona Autorevole”.
  • “Era un genio!”

Quante volte, nella vita di tutti i giorni e con la leggerezza di un commento o di un post su Facebook, usiamo naturalmente il termine “Autorevole”?

  • Classificando un successo qualunque di una persona,
  • Per un qualsiasi evento organizzato
  • Grazie ad un’idea d’impresa vincente,
  • A seguito di una battuta esilarante.
Ho sempre una sorta di timore ad usare la parola “Autorevole”.

Il fatto di classificare una persona come Autorevole è legato soprattutto al mondo del business: Quanto conta, in buona sostanza, il talento nei risultati che una persona ottiene e quanto, invece, la fatica per ottenerli.

Il che significa, spiegando un pò meglio, che è la tendenza degli esseri umani a raccontarsi in una storia.

Ci piace riconoscere la persona Autorevole perché ci fa comodo.

È il fascino irresistibile del mistero, una specie di magia che, di fronte all’eccellenza, fa scattare dentro di noi la spiegazione:

“Eh, ma quello è un talento naturale! Quello lì si che è Autorevole”.

Nel bellissimo libro “Grit” di Angela Duckworth, viene raccontato un episodio interessante:

Rowdy Gaines, che è stato un grande nuotatore statunitense, un giorno si trovò ad allenarsi in piscina con Mark Spitz, una leggenda del nuoto ancor prima del celeberrimo Micheal Phelps.

Un Atleta capace di vincere in un’unica olimpiade (Monaco di Baviera,1972) ben 7 medaglie d’oro.

Persino i compagni di squadra di Gaines, anch’essi professionisti, si incantarono nel guardare Spitz nuotare al punto tale che molti di loro rimasero rapiti dallo stile dell’ex campione, tanto da esclamare: “Mio Dio, ma è un pesce”.

Persino persone con una comprovata competenza (nuotatori professionisti) non faticavano a riconoscere l’indubbia unicità di Spitz, anche rispetto a un recordman mondiale dei 100 m stile libero, quale era Gaines.

Il tutto avvenne in modo del tutto naturale,  senza fondamenta scientifiche se non la pura consapevolezza di avere di fronte a sé “una leggenda” comprovata dai risultati già ottenuti.

Persino Nietzsche ha parlato del ruolo dell’Autorevolezza.

Secondo il filosofo tedesco, dell’Arte e dell’Autorevolezza tendiamo a vederne solo il risultato finale, senza concentrarci sul come si faccia a diventare Artisti o Autorevoli.

Mi sono posto una domanda: “Perché ci piace rilassarci nel pensare all’autorevole?”

Perché in qualche modo questo atteggiamento ci deresponsabilizza rispetto alle nostre possibilità e rispetto all’ipotesi scomoda di un confronto.

Duckworth, invece…

e con lui tutto un filone molto promettente della psicologia, si sono messi proprio a studiare e a formulare, in qualche modo, una teoria del successo.

In estrema sintesi, sono giunti a formulare una relazione composta di due sotto equazioni:

Autorevolezza x Fatica e desiderio di lavorare (Effort in inglese) = skill (Competenza)

Skill x Fatica e desiderio di lavorare = raggiungimento del risultato (Achievement)

Con questa rudimentale espressione analitica il concetto chiave espresso è il seguente:

La Fatica (La Perseveranza) entra due volte nel processo di produzione del successo, contro una sola del successo (Achievement).

Tale ricerca empirica mostra in modo abbastanza inequivocabile un risultato che conferma questa teoria:

Ciò che conta, più della capacità di imparare rapidamente tipica di chi ha talento, che senza dubbio è importante, è l’ostinazione a provare e riprovare.

Negli anni ’40 del Novecento è stato realizzato un esperimento diventato celebre, il primo a raccogliere dati su uno stesso campione di persone lungo diversi decenni: 

Il Treadmill Test (Il Test del Tapis Roulant).

Si facevano correre le persone su un tappeto per 5 minuti (Livello “Massima Fatica”) monitorandone la capacità di resistenza, ovviamente controllando le condizioni di salute psico-fisica iniziali.

Lo studio mostrò come la durata della resistenza fosse il miglior predittore possibile del futuro successo dei soggetti dell’esperimento in ambito lavorativo, finanziario e sociale.

Come a dire: testa bassa e lavoro costante. 

“Keep pushing, my friend.”

Svelato Il Segreto dell’Autorevolezza.

È l’ostinazione che ci rende Autorevoli che, alla fine della fiera, risulta come la somma maniacale di micro-gesti di assoluta perfezione ma riferiti, ciascuno, ad attività che ciascuno di noi potrebbe benissimo mettere in pratica.

L’Algoritmo dell’Autorevolezza, insomma, è fatto da una sequenza di istruzioni in cui ciascuno di noi può cimentarsi e dove le doti naturali contano fino a un certo punto,

dopodiché entrano in gioco la voglia di faticare e di non arrendersi!

Concludendo

In questo articolo, desidero ricordare il tenente Colombo in un noto episodio degli anni ’70: “Prova d’intelligenza”:

Venendosi a trovare invischiato in un caso d’omicidio che implicava un club di geni, raccontò proprio gli esordi della sua fortunata carriera:

“Non ho niente di speciale rispetto agli altri. Io, semplicemente, mi fermavo un’ora di più al corso per allievi, leggevo un altro libro, cercavo di ridurre il gap con gli altri, studiando e studiando ancora”.

Fare un Sito Informativo e basta non serve a nulla se poi non si compiono micro azioni per farti conoscere come una persona AUTOREVOLE!

Ora che ti ho Svelato Il Segreto dell’Autorevolezza...

Schedula la tua Business Call del tutto Gratuita, insieme analizzeremo la tua situazione e troveremo la Soluzione Ideale in base alle tue esigenze specifiche.

🔴 ISCRIVITI AL MIO CANALE per avere accesso a tutti i video e per non perderti i prossimi.

Video su comunicazione online, esaltare la propria professionalità, acquisizione autorevolezza e tanto altro 🤓

🔵 ISCRIVITI al GRUPPO FACEBOOK e alla PAGINA DEDICATA

⭕ SEGUIMI su Instagram

PER APPROFONDIRE: ❤️ QUELLO CHE FAI PUÒ ESSERE COPIATO, QUELLO CHE SEI NOLA MIA STORIA

🎯 SCOPRI come Costruire la tua Autorevolezza attraverso il Sito Informativo

🚀 CREA Il tuo Sito Informativo come modello di Business per migliorare ancora di più la tua Autorevolezza.

📧 CONTATTAMI

Emanuele Graniglia
CEO e CO-FOUNDER di EG PRO

Imprenditore nel Food da oltre 35 anni, formatore ed esperto in Comunicazione Digitale.
Aiuto a costruire la propria Presenza Online, al fine di divulgare la propria Professionalità, migliorando di conseguenza la propria Autorevolezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *